[contact-form-7 404 "Not Found"]

TikTok: la piattaforma della Generazione Z

Non ne avevamo ancora mai parlato ma vista la grandezza del fenomeno non possiamo farne a meno.
Si chiama “TikTok” il social network che spopola tra i giovanissimi. Il suo nome ricorda il ticchettio dell’orologio e qui infatti è proprio il tempo a dettare le regole di video e creatività.

Quali sono le sue caratteristiche?

Come recita lo slogan, è fatto di “Real short videos”: filmati brevissimi con una base musicale, replicati potenzialmente all’infinito, a meno di non passare a quello successivo. TikTok incentiva gli utenti a sentirsi sicuri e liberi di dare sfogo alla propria creatività, per raccontarsi in modo spontaneo e originale. È il luogo ideale per tutti coloro che hanno una passione e non vedono l’ora di condividerla, in particolare attraverso le sfide interattive – challenge e argomenti di tendenza.

I contenuti video su TikTok sono facilmente modificabili grazie alla presenza di tantissimi filtri, effetti e alla musica integrata. Originalità, divertimento e leggerezza sono le leve su cui si basa questo social che ha incredibilmente scosso il mondo della comunicazione e del marketing grazie all’elevata viralità dei contenuti condivisi.

Advertising su TikTok

Sì, è possibile fare della pubblicità anche su TikTok. Come in ogni valutazione strategica è necessario porsi due domande principali per capire se la piattaforma è adatta ai nostri obiettivi di business: le caratteristiche del target di utenti che vogliamo raggiungere e il budget a disposizione della nostra azienda per questo canale.

Al momento la piattaforma mette a disposizione due formati di advertising: le immagini e i video. Uno degli strumenti più interessanti, offerti dalla piattaforma pubblicitaria, riguarda la creazione dei video, che fornisce layout curati e immagini personalizzate, con oltre 300 opzioni per la musica di sottofondo.

Questi formati pubblicitari possono essere utilizzati per differenti unità di posizionamento:

  • In-Feed Video: è il formato nativo che utilizzano tutti gli utenti, in cui i video sponsorizzati vengono mostrati all’interno dello streaming video dell’utente;
  • Hashtag Challenge: è la metodologia più coinvolgente per gli utenti. Si può creare una sfida hashtag sponsorizzata che incoraggi gli utenti a realizzare contenuti attraverso l’utilizzo di specifici hashtag;
  • Hashtag challenge plus: è una sorta di upgrade dell’Hashtag Challenge e permette di aggiungere un’area chiamata Discover in cui possono essere aggiunti i prodotti riferiti alla challenge, attraverso un link esterno o la connessione diretta ad un’area in cui l’utente ha l’opportunità di acquistare direttamente il prodotto.
  • Brand Takeover: un annuncio full-screen in cui l’utente visualizza l’adv appena si avvia l’app di TokTok
  • Branded Lens: un formato che permette di creare modelli e filtri che gli utenti possono poi utilizzare nei propri video.
  • Top View: simile al Brand Takeover, questo formato di Ads lo troviamo all’interno dei “Per Te” insieme ad altri video, solitamente con la presenza di una call to action.

Una volta pianificato l’annuncio sarà possibile tenere traccia dei risultati e dell’andamento grazie ad una dashboard e al relativo sistema di analytics che forniscono le metriche principali ed una panoramica completa della campagna.

TikTok può sembrare ancora giovane come social network e come piattaforma per l’advertising, ma la sua crescita e la sua crescente viralità fanno pensare che sarà sempre più popolato di utenti in tutto il mondo. Basti pensare che nel 2019 il social ha raggiunto oltre 700 milioni di iscritti mondiali. (fonte: Sensor Tower).

Condividi su...

NO COMMENTS

POST A COMMENT


Sei curioso di conoscerci? Contattaci subito e vieni a scoprire i nostri servizi!

Per offrirti il miglior servizio possibile in questo sito utilizziamo i cookies, anche di terze parti a solo scopo statistico. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Ulteriori informazioni.